C’è speranza per tutti

In Economia, Interviste, Politica

Il Dubbio

Quanto è facile sentirsi abbattuti quando tutti attorno a noi attaccano il capitalismo? Quante volte abbiamo pensato: “è impossibile far cambiare idea agli italiani”? Quante volte abbiamo letto che l’ideologia collettivista è troppo forte per essere combattuta e che il libero mercato, in fondo, non piace?

Noi Individualisti Feroci crediamo che sia possibile diffondere le idee del libero mercato anche in Italia, altrimenti non doneremmo il nostro tempo per questa associazione. Eppure la sensazione che forse sia tutto inutile a volte compare. Per cercare di avere un chiaro quadro generale, riguardo l’efficacia del nostro lavoro, abbiamo svolto un sondaggio tra gli Individualisti Feroci.

Il Sondaggio

Facendo il sondaggio ci siamo posti l’obiettivo di capire se è possibile diventare fan del libero mercato partendo da una visione politico/economica diversa, se non addirittura opposta.

Abbiamo ricevuto circa 115 risposte utili dai nostri membri. La prima domanda riguarda la loro visione politica nel passato. Prima di venire influenzati dal virus del liberismo l’ideologia politica degli intervistati era la seguente:

L’ideologia politica dei partecipanti al sondaggio era variamente suddivisa tra destra e sinistra. Il 60% circa era moderato (includendo i centristi), ma il dato più interessante è che ben il 20% degli intervistati, oggi liberali, era un estremista socialista, comunista o fascista. Una visione del mondo completamente diversa rispetto a quella dei liberali.

Qualcosa è successo, e adesso la situazione è notevolmente cambiata.

I partecipanti al nostro sondaggio hanno modificato, alcuni radicalmente, la loro visione politica.

L’età in cui l’illuminazione liberale è avvenuta non è uniforme, ma si nota un picco di “conversioni” nel periodo dai 17 ai 20 anni (46,3%).

Ma quali sono i motivi per cui i nostri intervistati hanno iniziato a riflettere sull’economia e sulla politica sotto un nuovo punto di vista?

I motivi sono molti, spesso (25%) si è letto qualcosa di molto interessante su internet o sul giornale che ha fatto scattare l’interesse verso la materia. Altre volte (18%) un conoscente ha fatto venire dei dubbi agli intervistati.

I dubbi e l’iniziale curiosità tuttavia non bastano: ci vuole tempo e studio per approfondire i concetti economici e politici, e il metodo preferito dai nostri utenti è la lettura.

I libri sono lo strumento più utilizzato per approfondire la questione ideologica e capire qualcosa di più; seguiti dai social (il peso di IF è del 17%) e dagli articoli di giornale (online o cartacei).

Il tempo necessario per diventare liberali non è molto.

Oltre il 50% degli intervistati riferisce che bastano meno di sei mesi per cambiare la propria ideologia politica ed economica.

La Conclusione

Nonostante un diffuso pessimismo che può colpire tutti coloro che amano diffondere le idee del libero mercato, non c’è motivo di scoraggiarsi, questi sforzi non sono vani. Il nostro sondaggio dimostra che chiunque (E intendo proprio ‘chiunque’) può diventare liberale; e sorprendentemente questo cambiamento avviene anche in tempi molto brevi.

Articoli consigliati
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Inizia a scrivere e premi Enter per cercare