Sempre più biologi diventano liberali grazie ad Hayek (e all’ordine spontaneo)

In Filosofia, Società, Sociologia

Pare che siano i biologi, come Steven Pinker e Matt Ridley, che stiano diventando i più popolari (o comunque molto importanti) sostenitori del libero mercato, per il semplice fatto che il libero mercato è, molto semplicemente, un meccanismo selezionato dalla natura per creare l’ordine, in questo caso un ordine socio-economico, invece del più famoso ordine creato dall’evoluzione/genetica/ecc… biologica. Il libero mercato può essere inteso correttamente solo se inteso in una prospettiva evoluzionistica. Hayek scrisse:

Noi sappiamo ora che tutte le durevoli strutture sopra il livello del più semplice atomo, e su fino al cervello e alla società, sono un risultato di, e possono essere spiegate solamente in termini di, processi di evoluzione selettiva…

Ecco quindi che ha senso che i biologi, così fermamente convinti della teoria evolutiva, nei loro tentativi di spiegare l’ordine societario, stanno iniziando ad abbracciare le teorie di Hayek. In qualche modo, grazie a questo, il libero mercato sta cavalcando l’ondata inarrestabile che sbaraglierà l’ignoranza economica che è oggi prevalente negli ambienti accademici, esattamente come lo fece con il misticismo religioso. Matt Ridley ne è il migliore e il più recente esempio. Ecco cosa disse in una conferenza nel 2011:

“Essendo io arrivato a conoscere le teorie di Hayek relativamente tardi nella mia vita, sto ancora cercando di stare al passo con lui. E posso dirvi, comunque, che è possibile seguire un percorso d’istruzione fino al livello del dottorato di ricerca (PhD) nelle migliori scuole del sistema educativo inglese senza che alcuno dei professori parli di o citi Adam Smith o Friedrich Hayek. Infatti, molte delle intuizioni che ho avuto dalle mie individuali letture e scritture sulla biologia evoluzionista e sull’economia, si scopre che Hayek le aveva intuite molto prima di me… Il campo dell’antropologia e dell’archeologia ha un grande bisogno di Hayek… Fu lui a mettere tutto assieme.”

Hayek, avendo una vastissima conoscenza dell’economia e dell’ordine spontaneo, grazie soprattuto a Ludwig von Mises, ebbe già spiegato tutte le questioni più importanti e addirittura predì che lo studio dell’economia si sarebbe trasformato per la sua totalità nello studio di una disciplina evolutiva. Così scrisse nel suo ultimo libro “La Presunzione Fatale“:

“Quando diedi inizio al mio lavoro sentii di essere quasi praticamente il solo a lavorare sulla formazione (evoluzionistica) di così complessi ordini spontanei. Nel mentre, le ricerche su questo tipo di questioni – sotto vari nomi, come autoipoiesi, cibernetica, omeostasi, ordine spontaneo, auto-organizzazione, sinergetica, teoria dei sistemi, e così via – sono diventate così numerose che sono stato in grado di studiarne non più di alcune. Questo libro diventa così un affluente di un ‘fiume’ che pare portare a un graduale sviluppo di un’etica evoluzionistica (ma non semplicemente Neo-Darwiniana) parallela e supplementare a, ma comunque abbastanza distinta dal, già avanzato sviluppo dell’epistemologia evoluzionistica.”

Sarà meglio che questi ragazzi si affrettino e diventino ‘promotori di seconda mano’ delle idee di Mises e Hayek il prima possibile, stiamo perdendo il nostro tempo cercando soluzioni nel socialismo, ed è molto probabile che questo sia, evoluzionisticamente parlando, un vicolo cieco.

Traduzione e adattamento dell’articolo                                          https://medium.com/@hayekian/the-biologists-are-becoming-free-marketeers-and-discovering-f-a-hayek-dff86e2ded44

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Inizia a scrivere e premi Enter per cercare